giovedì 7 gennaio 2016

7 Gennaio 2016 ovvero il rientro traumatico e la ricerca della parola chiave

Me, stamani, mentre cerco di srotolare le sinapsi

La sveglia del 7 gennaio per me fa sempre uno strano effetto, ho la sensazione di uscire dalla bolla ovattata di cibo, focolare, letto, pigiama, serie tv in cui ero entrata il 24 dicembre. Mi sembra che il tempo si sia dilatato e la nebbia, che è durata per tutte le feste, ha accentuato questa sensazione. 

Sono una persona che tendenzialmente si adagia e tende a farsi sopraffare dal torpore ma ieri, dopo l'ennesimo pranzo con ventordicimila calorie mi sono detta: no, nel 2016 devi cambiare decisamente passo. 

Dovevo darmi un obbiettivo ma non necessariamente materiale, un obbiettivo ideale. Dopo aver navigato senza meta precisa sono capitata sul sito di Susannah Conway

So che può sembrare una cosa futile ma credo che scrivere ed avere un'idea chiara della persona che vuoi essere nel 2016 si ripercuote positivamente su tutti gli altri aspetti della vita. In pratica è una lista di buoni propositi ma molto concentrata fino ad arrivare alla parola che ti guiderà durante l'anno.

Dopo aver compilato tutti gli esercizi ho pensato che la mia parola è DETERMINAZIONE 

Può sembrare banale ma è la parola che mi rappresenta in questo momento: determinazione nelle proprie scelte, determinazione nel non tirarmi giù, determinazione nel cambiamento positivo, determinazione per vivere facendo quello che amo: creare.

Ho trovato pure un santino perfetto per ispirarmi:

Fortezza -Botticelli

Fortitudo di Sandro Botticelli ovvero la Determinazione, calma e risoluta.

e una perfetta colonna sonora:

 

Anche se l'esercizio non lo prevedeva ho pensato che l'altra parola chiave sarà ORGANIZZAZIONE.
Sarà l'anzianità che avanza ( quest'anno sono 32 *_*) ma devo assolutamente iniziare a fare un calendario serio di qualunque cosa e non limitarmi a stampare planner e organizer favolosi dai siti americani e poi lasciarli a muffire fino al 31 dicembre. Ecco, questa sarà la vera sfida del 2016 *0*

E voi? Avete pensato a quale sarà la vostra parola guida nel 2016?


Irene